PSR 2014-2020

La Giunta Regionale del Veneto ha adottato la proposta di “Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2014-2020” con deliberazione CR n.71 del 10 giugno 2014, ai sensi delRegolamento UE n. 1305 del 2013.

Il Consiglio Regionale del Veneto ha adottato con la Deliberazione n. 41 del 9 luglio 2014 la proposta di Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2014-2020, con i relativi emendamenti, in quanto atto di programmazione di interventi regionali cofinanziati dall’Unione Europea.

La proposta di programma è stata inviata alla Commissione europea tramite sistema SFC il 22 luglio 2014. Da questa data iniziano i sei mesi di negoziato che porteranno alla definitiva approvazione del Psr.

Il Psr Veneto 2014-2020 costituisce lo strumento di programmazione per lo sviluppo rurale regionale che concorre, assieme agli altri fondi strutturali e di investimento europei (SIE), alla realizzazione delle priorità della strategia “Europa 2020”, nel quadro dell’Accordo di partenariato tra lo Stato Italiano e l’Unione Europea.

Proposta di Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2014-2020 [pdf 10 Mb]
(Versione inviata alla Commissione europea)

Nota: Il testo del Psr presente su questa pagina si riferisce alla versione inviata tramite sistema SFC alla Commissione europea il 22 luglio 2014. Come previsto anche dalla deliberazione del Consiglio Regionale, questa versione presenta alcune modifiche rispetto al testo adottato dall’assemblea. Si tratta di alcuni adeguamenti tecnici richiesti dal sistema informatico SFC 2014 utilizzato per trasmettere i programmi di sviluppo europei; l’ulteriore dettaglio dei calcoli giustificativi degli importi concedibili sulle misure agro climatico ambientali; l’aggiornamento generale del quadro normativo ancora in fase di definizione.

 

Priorità e risorse: il nuovo Psr Veneto

La proposta di programma presentata al Consiglio Regionale si articola in 13 misure e 45 interventi, che contribuiranno al raggiungimento degli obiettivi fissati nel quadro della 6 Priorità europee, articolate a loro volta in 18 Focus area. Il Psr Veneto 2014-2020 gestirà 1 miliardo 184 milioni di euro, pari al 6,36% delle risorse nazionali. Il 43% dei fondi proverranno dall’Unione europea, il 40% dallo Stato italiano e per il 17% dalla Regione.

Scarica presentazioni

 

Il confronto con il Partenariato

Il testo del nuovo Psr Veneto 2014-2020 è frutto di un lungo e articolato percorso di confronto tra la Regione del Veneto e tutte le parti coinvolte nello sviluppo rurale. Dopo la Conferenza Regionale del 2010-2011 (che ha definito le priorità strategiche per il Veneto) e dopo aver attivato il Forum PAC 2020 e lo specifico Forum Giovani PAC 2020, ha portato avanti il confronto con ilPartenariato regionale, formato dalle rappresentanze istituzionali, economiche, sociali e ambientaliste del sistema dello sviluppo rurale.

La Regione, in particolare, ha approvato i principi ed i criteri di riferimento per l’attivazione delTavolo regionale di Partenariato, unitamente ad un primo elenco di soggetti in grado di assicurare il pluralismo, la pertinenza, la rappresentatività e funzionalità di questo strumento (DGR n. 1383 del 30.7.2013), in osservanza delle specifiche direttive previste dal Codice europeo di condotta per il partenariato (ECCP) (Reg. n. 240/2014 della Commissione UE).

Al termine delle prime tre fasi del percorso di informazioneanimazione e consultazione del partenariato, sono stati raccolti oltre 700 contributi da parte di 59 soggetti facenti parte del Tavolo di Partenariato attraverso la consultazione diretta online avvenuta sulla piattaforma psrveneto2020.it . In occasione dei 10 Incontri di consultazione sono state registrate 1.993 partecipanti complessivi, tra presenze dirette (842) e utenti che hanno seguito i lavori le dirette streaming sul web (1.151).

Documenticontributi e osservazioni del percorso di confronto con il Partenariato sono tutti disponibili nel Portale integrato per l’agricoltura veneta – PIAVe.

Logo sito PIAVe

 

Consultazione Valutazione ambientale Psr Veneto 2014-2020

Il Psr Veneto 2014-2020 deve essere sottoposto alla procedura di valutazione ambientale strategica (VAS), come richiesto dai regolamenti europei (art. 55 comma 4 del Reg. UE 1303/2013; art. 8 comma 1 lett. A del Reg. UE 1305/2013) e ai sensi del decreto legislativo n.152/2006. Alla consultazione possono partecipare operatori e cittadini del Veneto.

Consultazione VAS

 

Regolamenti PAC 2014 – 2020

Sono stati approvati in via definitiva e pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale Europea del 20 dicembre, i Regolamenti del Parlamento Europeo e del Consiglio sulla nuova Politica agricola comune per il periodo 2014-2020.

Europa 2020 – Strategia per la crescita

Europa 2020 è la strategia decennale per la crescita sviluppata dall’Unione europea. Essa non mira soltanto a uscire dalla crisi che continua ad affliggere l’economia di molti paesi, ma vuole anche colmare le lacune del nostro modello di crescita e creare le condizioni per un diverso tipo di sviluppo economico, più intelligente, sostenibile e solidale. In questo contesto si inquadrano la nuova PAC e la prossima programmazione per lo sviluppo rurale.
Vai al sito Europa 2020

 

Le tappe della riforma PAC 2014-2020

Il percorso verso la nuova politica agricola comune è iniziato nel 2010 con il dibattito pubblico su scala europea. Entro il 2013 l’iter per ridisegnare la PAC 2014-2020 si concluderà con il nuovo regolamento definitivo.
Il percorso del negoziato – Mipaaf
Le tappe della riforma – Consiglio Europeo

 

La nuova PAC: dibattito e i documenti sul web

Ecco alcuni dei siti web dove trovare le informazioni e i documenti principali sulla futura politica agricola europea:

Conferenza Regionale dell’Agricoltura e dello Sviluppo Rurale

La Conferenza Regionale organizzata dalla Regione del Veneto ha animato sei mesi di dibattito, coinvolgendo attivamente l’intero settore agricolo regionale. Oltre 1.500 i partecipanti agli incontri, 151 ai laboratori, 150 le proposte arrivate via web, oltre alla costante diffusione di documenti e informazioni sul futuro della PAC.

Documenti Conferenza: